Intervista creativa a BLACKDANDI'

La mia giornata tipo in genere è questa: sveglia alle 6,30, mi dedico 20 minuti sacrosanti per prendere il caffè e poi si cominciaporto mia figlia a scuola, vado in ufficio, pranzo velocissimo e alle 15,30 inizio il lavoro che amo follemente, la mia scuola di danza! Insegno danza classica e contemporanea da circa 10 anni.  Il momento più emozionante della mia vita è stato sicuramente la nascita di mia figlia.
Ho 4 cagnolini
(2 chiwawa,
un pitcher ed un meticcio)
e un porcellino d
india.
La cosa che più mi piace e rilassa è far diventare reale unidea, realizzare qualcosa che ho in mente, creare una coreografia ascoltando una musica che mi ispira”. 
Amo larte in generale, mi piace dipingere, disegnare , modellare , cucire.
Ho frequentato listituto darte di Catania nella sezione di grafica pubblicitaria, ma già da bambina sognavo di diventare stilista di moda (mia madre è sarta, cuciva abiti da sposa e da cerimonia e io avrei voluto creare una casa di moda), ma allora qui a Catania non cerano scuole specializzate e quindi ho accantonato lidea. Ho sempre avuto il pallino di crearmi le cose, se non trovo in giro quello che mi piace io me lo creo! (o almeno ci provo :) ) Da qualche anno poi ho scoperto le paste polimeriche e me ne sono innamorata, quindi mi dedico molto a realizzare dolline, quadretti in 2d, da un po di tempo mi sto dedicando anche alla realizzazione di visi realici provo.
Il mio nome darte è BlackDandì, c’è tutta una storia dietro questo nome. Innanzi tutto Dandi è il nome con cui mi chiamava mio nipote da piccolino (non riusciva a dire zia Dani e allora diceva zia Dandi) per cui tutti in famiglia mi chiamano, scherzando, Zia Dandi; Black invece racchiude un po' la mia anima dark. Inoltre, dopo un percorso di ricerca e sperimentazione, credo di aver trovato finalmente un mio stile artistico personale e, dalle storielle che racconto a mia figlia, è nato un personaggio, che si chiama appunto Dandì, una bimbetta con i tuppini e gli occhi di diamante un po' dolce e un po' dispettosa.  Lei è proprio il punto chiave delle mie creazioni.
A chi è alle prime armi consiglio di sperimentare, provare e riprovare; consiglio di evitare di avvicinarsi troppo allo stile di altre creative, ma di cercare la propria caratteristica e lavorare su quella.
Il mio sogno nel cassetto è riuscire ad unire le mie due grandi passioni, la danza e larte e creare un centro in cui poter imparare le diverse discipline e forme artistiche.


Guarda altre creazioni di BlackDandì: 





Post più popolari

Benvenuti da LEBIMBI': intervista a Elisa la proprietaria di Lebimbì

TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE SULLE PASTE POLIMERICHE

Benvenuti da GUGAPLUFF: intervista alle proprietarie di Gugapluff, Eleonora e Lucia

NEGOZI ONLINE affidabili di materiale creativo per paste polimeriche

TUTORIAL BASE PASTE POLIMERICHE PER PRINCIPIANTI: tutorial pratici semplici e base per chi vuole imparare a lavorare le paste polimeriche

I corsi di RAMONA VERDOSCI e ALESSANDRO VENTURINI: presentazione corsi RESINA, PASTE POLIMERICHE e PITTURA

Intervista Creativa a PAOLA GUALANDRIS di IDEE POLIMERICHE

TUTORIAL PASTE POLIMERICHE PER PRINCIPIANTI: raccolta tutorial creazioni a tema doll e bamboline per chi è alle prime armi

Intervista creativa a LAURA'S STONES