Intervista Creativa a CHIARA BOZZANO di CiBì


Ciao a tutti, sono Chiara.
Vengo da Recco, una cittadina in provincia di Genova, famosissima per la focaccia al formaggio e per i fuochi dell’8 settembre.

Attualmente non ho un lavoro, ma sto per laurearmi in Scienze Infermieristiche qui a Genova; auguratemi buona fortuna: mi manca un esame e poi via fino alla tanto sognata laurea. La mia giornata tipo è quella dello studente -in crisi- che passa per lo più il suo tempo a fissare i libri cercando di capire quanto ci sia scritto.

Uno dei momenti più belli della mia vita è stato sicuramente quello di aver avuto la possibilità di entrare in questa facoltà, ma soprattutto il fatto di aver avuto un enorme appoggio dal mio fidanzato e dalla mia famiglia. Mi hanno aiutata a credere in questo sogno che vedevo così lontano ed in cui a volte non credevo neanche io. Per mia fortuna non posso dire di aver avuto momenti tristi, TRISTI. Sicuramente non tornerei indietro a quando ho perso un anno a scuola oppure a quei momenti in cui non riuscivo a passare un esame e la vedevo più nera di quanto in realtà la situazione fosse.

Per rilassarmi posso dirvi con certezza che creo, non solo con le paste polimeriche, ma anche con la pianificazione sul mio Bullet Journal, mi sfogo con l’Hand Lettering, con le illustrazioni e da poco anche con la maglia. Quando sono proprio esausta mi rifugio tra le pagine di un bel libro romantico.


   Amo gli animali, soprattutto i gatti :D Ne ho ben due, Mignolo e Gavino, ed un pastore tedesco, Dorothy. Trovo che siano degli animali buffissimi a modo loro ed è strabiliante il modo in cui ti dimostrino il loro affetto o cerchino di comunicarti qualcosa.
Gavino è il “Duca”, tutto elegante ed aggraziato, sembra quasi che abbia il Frac. Quest’anno farà 16 anni, gli sono davvero affezionata.
Mignolo invece è il casinista di casa. Ha quasi 3 anni e ci riempie le giornate con i suoi miagolii affamati, le corse a fregare il cibo di Gavino ed anche con il suo enorme affetto. Ci adora, ne sono certa. Lo hanno trovato i miei genitori in mezzo ad un campo in Abruzzo. Nonostante fosse un soldo di cacio di neanche due mesi si è fatto sentire e, dopo avergli dato da mangiare, mia mamma non ne ha più voluto sapere di lasciarlo lì- ovviamente mio padre ne era già cosciente. Dorothy è un pastore tedesco di 3 anni, giocherellona ma anche un po’ tonta. Ha preso il vizio di mordersi la coda e non c’è niente che la fermi. È una fifona del buio e quindi quando la si mette in giardino la sera, la senti abbaiare anche per un’intera ora.


Ho tante, tantissime e forse troppe passioni creative (scherzo, non sono mai troppe ;) ). Oltre alle paste polimeriche mi diletto con la pianificazione, l’handlettering, le illustrazioni e la maglia.


Ho iniziato nel lontano dicembre 2013 quando mi imbattei in degli splendidi pinguini in paste polimeriche. Ai tempi non sapevo neanche cosa fossero e quindi pensai che fossero fatti in pasta di mais. Dopo qualche ricerca mi imbattei nelle pagine facebook de “I sogni di Gaia”, “I lavori di Misa” ed “Il magico mondo di Ploppi” e rimasi estasiata. Mi innamorai follemente. Dopo aver portato allo sfinimento il mio fidanzato nel far vedere le creazioni di queste artiste ed aver parlato dei miei infiniti progetti, un giorno di metà febbraio mi chiama e dice “Vieni dal cancello tra 2 minuti, ho qualcosa per te”. Ignara di tutto, apro il bagagliaio e trovo il mio amato fornetto e dei panetti di Sculpey. Penso che sia stato il più bel regalo mai ricevuto.

Attualmente riproduco per lo più ortaggi e cibi in miniatura dandogli sembianze antropomorfiche, in top 10 ci sono in assoluto i miei amati funghetti seguiti a ruota dai tenerissimi peperoncini.

Il nome d’arte è stato una specie di trauma in quanto non sapevo quale usare. Chiesi consiglio ad una mia cara amica e dopo un po’ di sano brainstorming siamo giunte a “CiBì Fantasia” che attualmente si è trasformato in CiBì. Perché questo nome? Perché sono semplicemente le mie iniziali, nulla di super originale ma credo che sia proprio quello che mi rispecchi di più.

Alle creative alle prime armi consiglio di non arrendervi mai, insistete! Non vi demoralizzate se la creazione non riesce come speravate, con la pratica migliora tutto. Mi raccomando, sperimentate. Poi vi consiglio di usare dei guanti e delle superfici lisce e facilmente pulibili con alcool e salviette, come delle piastrelle o del vetro (vanno bene anche quelli delle cornici), questo vi aiuterà a tenere le vostre creazioni il più pulite possibile. Sicuramente vi servirà un termometro da forno (non sono la prima a dirvelo, lo so!). Usate sempre un’immagine o una vostra illustrazione di riferimento, il soggetto vi verrà molto più facile nella sua realizzazione.Fatevi un quadernino dove appuntarvi tutte le cose che scoprite, magari in un futuro potrebbero tornarvi utili. Un ultimo consiglio, non comprate tanti strumenti, alla fine ne avrete 5 preferiti e userete sempre e solo quelli, quindi magari investite più su quelli specifici ;)
 
Il mio sogno nel cassetto sarebbe quello di aprire un mio studio infermieristico ma anche quello di avere una casa piena delle mie creazioni, una casa che mi rispecchi totalmente dove andare a rifugiarmi.

Bene bene, siamo giunti al termine. Vi ringrazio di avermi permesso di raccontarvi qualcosa di me, è stata una grande gioia. Spero di avervi tenuto un po’ di compagnia. Non vedo l’ora di leggere le vostre interviste J
Ecco i miei contatti FB, Instagram, Etsy, Blog ed email ;)


ecco la mia primissima creazione! ovviamente non avevo notato che il bianco fosse in realtà trasparente e sicuramente c'è stato qualche problemino nel fare il foto per passare il chiodino all'interno della testa! Però posso dire che la custodisco gelosamente perché grazie a questa creazione so da dove sono partita e che non posso fare altro che migliorarmi

Post più popolari

Benvenuti da LEBIMBI': intervista a Elisa la proprietaria di Lebimbì

Benvenuti da GUGAPLUFF: intervista alle proprietarie di Gugapluff, Eleonora e Lucia

TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE SULLE PASTE POLIMERICHE

NEGOZI ONLINE affidabili di materiale creativo per paste polimeriche

TUTORIAL BASE PASTE POLIMERICHE PER PRINCIPIANTI: tutorial pratici semplici e base per chi vuole imparare a lavorare le paste polimeriche

TUTORIAL PASTE POLIMERICHE PER PRINCIPIANTI: raccolta tutorial creazioni a tema doll e bamboline per chi è alle prime armi

TUTTO SULLA RESINA: tutte le basi e le informazioni più importanti su come lavorare la resina