GLI STRUMENTI PRINCIPALI PER LAVORARE LA RESINA: il kit per iniziare

agosto 02, 2017
Quali sono gli strumenti base e più importanti da acquistare per iniziare a lavorare la resina? Scopriamolo insieme con questo elenco!

LA RESINA

Scegliere la resina adatta ai vostri progetti è naturalmente uno dei primi acquisti da fare se si vuole iniziare a lavorare la resina. In commercio esistono diversi tipi di resina. In genere per realizzare piccola bigiotteria, charm e ciondoli ecc si consiglia  l'acquisto di resina epossidica oppure di resina UV (asciuga in pochi minuti se esposta a raggi UV come la luce solare o una lampada UV). Abbiate cura di leggere bene le istruzioni per l'uso e le caratteristiche della resina fin dall'acquisto; i siti più affidabili vi forniscono infatti la foto dell'etichetta e anche una descrizione del prodotto. 

GUANTI, OCCHIALI e MASCHERA PROTETTIVA

La resina è un prodotto chimico e in quanto tale richiede delle precauzioni nell'utilizzo. E' importante quindi coprire le mani con dei guanti (vanno bene i guanti in lattice o in vinile) degli occhiali e maschere protettive. Questi piccoli ma importanti accorgimenti vi consentiranno di lavorare in sicurezza ed eviteranno reazioni alla pelle o agli occhi (ad esempio eventuali irritazioni). 

ABBIGLIAMENTO DI PROTEZIONE

Se la resina cade sui vestiti li macchia ed è veramente difficile riuscire a toglierla dagli indumenti. E' consigliabile quindi indossare un abbigliamento adatto all'occasione (vecchie magliette e vecchi pantaloni) oppure proteggersi con dei camici o grembiuli.

BICCHIERINI IN CUI MESCOLARE I COMPONENTI

In caso di resina bicomponente è molto importante avere un piccolo bicchiere dove mescolare il componente A e il B. Alcune resine danno già in dotazione un piccolo bicchierino in plastica dove poter mescolare il tutto. Se non lo avete potete usare un piccolo contenitore in plastica che avete magari già a casa.

SPATOLINE PER MESCOLARE 

Uno dei passaggi più importanti nella lavorazione delle resine bicomponenti è il mescolamento dei due componenti in modo che si possa avviare la catalisi con successo. Per l'occasione potete utilizzare ad esempio spatoline in plastica o abbassalingua in legno. 

BILANCINO DI PRECISIONE

Nella lavorazione della resina è fondamentale essere precisi. Le resine bicomponenti richiedono infatti il giusto dosaggio di componente A e B. Ogni marca di resina ha i suoi dosaggi e proporzioni, leggi con cura l'etichetta per avere tutte le informazioni a riguardo. Una piccola bilancia di precisione (attenzione, non una bilancia normale da cucina, ma una bilancia che misura al milligrammo) vi consentirà di fare dosaggi precisi e quindi realizzare creazioni adatte fin da subito. Andare ad occhio infatti non è assolutamente consigliato. 

STAMPI 

Per realizzare creazioni in resina sono necessari ad esempio degli stampi in silicone. Sono presenti in commercio con tantissimi soggetti, ci si può davvero sbizzarrire! Sono adatti stampi per alimenti (quelli dei cioccolatini ad esempio), stampi per creazioni in gesso e naturalmente stampi per creazioni in resina. E' importante scegliere lo stampo in funzione dell'effetto che volete ricreare; esistono stampi il cui effetto è opaco e altri invece in cui l'effetto è lucido. Quando acquistate gli stampi quindi verificate che la superficie interna dello stampo sia leggermente ruvida (effetto opaco) oppure liscia e brillante (effetto lucido).

COLORANTI E DECORAZIONI

Le vostre creazioni in resina possono essere colorate oppure potete inglobare moltissimi soggetti. Per quanto riguarda i colori da utilizzare vi consiglio di leggere QUESTA GUIDA invece per quanto riguarda gli oggetti da inglobare potete utilizzare glitter, decorazioni in pasta polimerica e piccoli charm. Attenzione se inglobate fiori e altri soggetti organici perché alcuni potrebbero marcire se non  essiccati o trattati con procedure specifiche.


Dove acquisto tutto l'occorrente?
Puoi consultare il nostro articolo dedicato ai negozi più consigliati. 
Powered by Blogger.